Crea sito

varie

Tutorial: capelli realistici in pochi minuti

Grazie di nuovo ai tutorial di Ryky sul sito di Medibang, ho per la prima volta iniziato a capire come fare capelli, se non realistici almeno guardabili, e solo in pochi minuti. Il procedimento è molto semplice: riporto qua sotto tutte le fasi. In pratica si parte da una forma di fondo fatta con un colore più scuro e gradualmente si creano nuovi livelli in modalità di fusione aggiungi (add per chi usa programmi in inglese), su cui si disegna con tratto sempre più chiaro e più sottile.

Facile e veloce, no?

 

Medibang paint: tutto da scoprire

Medibang paint è molto più di un programma, è un sistema integrato, interamente gratuito, per il disegno e la pittura digitale. Funziona meravigliosamente sia su pc che su ipad, e offre un cloud gratuito per aprire i propri disegni su qualsiasi mezzo connesso ad internet.

L’ho provato oggi e ne sono rimasta stupita, sia per la velocità che per la stabilità.

Oltre al programma ed al cloud sono disponibili sul sito di riferimento pennelli, materiali ed una ricca serie di tutorial: ne ho appunto seguito uno per disegnare questo paesaggio. Si tratta del Ryky’s Scenery tutorial. Lui ha una mano molto migliore della mia, ma per essere stato fatto in 10 minuti non è nemmeno così malvagio…

Consiglio a chiunque di provare sia la versione desktop che quella mobile!

Dal cartone su Slate 2 a Procreate su iPad

Un altro schizzo, realizzato in modalità standalone su carta riciclata (cartoncino da birra 😀 ) ISKN Slate 2, importato su iPad e rifinito con Procreate.

 

Alle prese con ISKN Slate2

Ero molto incuriosita dalla Slate 2 di ISKN, così, approfittando di un’offerta con spedizione gratuita, me la sono regalata per il mio compleanno. Di che cosa si tratta? In pratica è tante cose contemporaneamente: un digitalizzatore di disegni e appunti da usare in associazione con iPad, iPhone o Pc, ma anche una tavoletta grafica. L’aspetto che la rende particolarmente interessante è la possibilità di utilizzarla con qualsiasi penna, matita e carta. Insieme alla tavoletta viene fornita una penna ed una matita con anello che può essere trasferito su altre matite, pastelli, pennarelli è così via. La misura del supporto è quella dell’A5, che si appoggia sulla tavoletta e si blocca con apposite mollette. Un accessorio acquistabile a parte è la penna senza inchiostro da usarsi in modalità tavoletta grafica.

La Slate si può utilizzare anche in modalità standalone scaricando in seguito i disegni tramite il software dedicato. Sulla tavoletta sono presenti due pulsanti per organizzare anche in modalità standalone gli schizzi in livelli e pagine differenti.

Il software a corredo (imagink) permette di salvare poi i disegni in psd mantenendo i livelli, oltre che in jpg e in svg.

I punti forti del prodotto sono:

  • l’estetica del prodotto e il packaging
  • La versatilità di utilizzo analogico e digitale
  • il software

Purtroppo esistono anche dei punti deboli, che mi auguro che almeno in parte vengano risolti con aggiornamenti del firmware.

  • non supporta la pressione della penna
  • non sempre la modalità standalone funziona correttamente
  • il tratto non è sempre preciso, a volte i movimenti della penna anche se non appoggiata al foglio vengono interpretati come linee.

In ogni caso è un prodotto divertente e con molte modalità di utilizzo.

Esercizio: Gesture Drawing

Posto qui i risultati del primo giorno di esercizi applicando la tecnica del gesture drawing, che consiste in eseguire schizzi veloci nel tentativo di cogliere e riportare le forme e le pose. Ho letto di questo esercizio su un blog molto interessante, Roba da Disegnatori

Lo stesso blog consiglia alcuni siti che forniscono immagini da ritrarre, a velocità a nostra scelta. Io ho selezionato 90 secondi, quindi ogni schizzo è stato eseguito in un minuto e mezzo.

le foto in posa “copiate”

ritratto #2

Ed ecco un altro ritratto ispirato da una foto sul social network Sketchy, realizzata con biro bic nera su post it bianco. Qualche campitura nera aggiunta con pennarello permanente nero papermate e qualche punto luce con penna a gel bianca.

ritratto #1

Ok, confermo che Sktchy, il social network dedicato al disegno, è davvero divertente: l’unico pericolo è perderci un sacco di tempo.. vedere tanti disegni ispirati da foto (e come già dicevo, molti sono di altissima qualità) è davvero invitante. Pubblicherò qui alcuni dei miei schizzi. Questo è fatto a bic su post-it bianco.

Sktchy: un social network dedicato agli schizzi

Grazie ai suggerimenti dell’Appstore, oggi ho “scoperto” Sktchy, un social network apparentemente simile ad Instagram, ma in realtà dedicato allo “scambio di ispirazioni”.

Il funzionamento è molto semplice: si possono postare foto, e attendere che qualcuno ne tragga ispirazione per una sua opera, oppure guardare tra le foto postate dagli altri utenti e ispirarsi a quella per postare a propria volta un proprio disegno, che rimarrà collegato alla foto di partenza. Si può passare dall’originale al disegno semplicemente facendo scorrere il dito sull’immagine.

Così di primo acchito mi è piaciuto molto e mi sono iscritta immediatamente. Il livello che ho visto tra le opere selezionate è alto. Credo si possa imparare tanto anche solo guardando i disegni di altri e le loro interpretazioni più o meno libere delle foto altrui. Ovviamente vige l’ormai usuale sistema dei tag, degli apprezzamenti, dei commenti, ed è possibile seguire ed essere seguiti.

Da quello che ho capito è anche possibile vendere le proprie opere.

Consiglio a tutti di scaricare l’app (è gratuita) e di provare a cimentarsi in qualche sfida.